Oggi ti parlo di corsa. Ti parlo di amicizia e di condivisione. Ti parlo di tecnologia a supporto del benessere e del miglioramento della performance sportiva. Ti parlo di passione, risultati e di sogni che diventano realtà, da 0 a 42.

42 chilometri (42,195 per la precisione) che saranno tutti gambe, testa e cuore per il team TopTapRun2 2018, un gruppo affiatato di runner amatori, formato da dieci uomini di età, professione e grado di allenamento differenti, che hanno scelto di prepararsi insieme per affrontare la Regina delle maratone, in nome di un progetto nato a marzo 2018 da un’idea di Integris, società leader nel settore dell’Intelligenza Artificiale.

Quando non ho voglia di allenarmi - sì, capita anche a me! - per ritrovare un po’ di motivazione, due sono le strategie che adotto: prepararmi un goloso post workout (tipo questo) e poi acquistare un nuovo top, una t-shirt, un paio di sneakers ecc. che facciano scattare di nuovo la luce verde nella mia testa. Sì, perché a volte dobbiamo farci dei regali, assegnarci dei premi per andare oltre e superare quelle giornate lunghe e pesanti, che l’energia sembra sfumare.

Quante volte ti è capitato di rimandare l’allenamento perché “ho fatto tardi/ non ho tempo/ non riesco ad andare in palestra”? Mi sembra di vederti mentre butti gli occhi al cielo e sbuffi, che ti senti chiamato in causa e doverlo ammettere non ti piace affatto.

In realtà per effettuare un workout efficace, che possa essere incastrato facilmente all’interno della stressante routine settimanale, ti servono solo tre cose: un po’ di motivazione a far da leva, 30 minuti tra riscaldamento, training time e defaticamento, e – last but not least - uno strumento poco ingombrante, con un prezzo accessibile e di facile utilizzo.

“Le donne hanno un unico difetto: a volte si dimenticano di quanto valgono”. Dovremmo scriverlo su un foglietto da tenere sempre in tasca. Oppure da incollare sullo specchio, a ricordarci ogni mattina – mentre ci aggiustiamo i capelli e il trucco - che siamo speciali.

Parlo al plurale perché - ne sono sicura - in queste righe ti riconosci anche tu. Tu che spesso non ti senti abbastanza. Che sei mamma, moglie, compagna, figlia premurosa, donna, amica e sorella. Che cerchi di accontentare tutti, fare la spesa, cucinare, sbrigare le faccende di casa, non far mancare nulla ai bambini, dare il massimo sul lavoro e in palestra. Che hai un sorriso per chiunque e non vuoi deludere le aspettative. Che a volte ti senti sbagliata, troppo sottile, troppo ingombrante, troppo alta o troppo bassa.

Ti capita mai di trascorrere tutto il giorno incollata allo schermo del pc, alzandoti solo ogni tanto per sgranchire le gambe o recuperare una bottiglietta d’acqua (almeno un bicchiere ogni 30 minuti, mi raccomando)? Che poi, quando finalmente arriva il momento di uscire dall’ufficio, ti ritrovi con la testa e le gambe pesanti, il collo rigido e non vedi l’ora di immergerti nella vasca per tentare di allentare le tensioni.

Oggi parliamo di corsa. E di cibo. E di quanto questi due elementi siano inscindibili tra di loro. Per correre bene devi mangiare bene. E se ti alimenti nel modo corretto, riuscirai a migliorare la tua performance sportiva. Fino a qui non fa una piega...

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Per proseguire con la navigazione del sito, è necessario acconsentire all'utilizzo dei cookie selezionando il pulsante "Accetta".